Guadagnare meno ma essere più felici: perché vivere nei limiti delle proprie possibilità non è una cosa così negativa

 Guadagnare meno ma essere più felici: perché vivere nei limiti delle proprie possibilità non è una cosa così negativa

Michael Sparks

Avete subito una riduzione dello stipendio per circostanze indipendenti dalla vostra volontà o per perseguire la carriera dei vostri sogni, ma siete più felici? Parliamo con persone reali che guadagnano meno ma sono più felici per questo, per capire perché vivere con le proprie possibilità non è poi così male...

Guarda anche: Ariete e Gemelli sono compatibili?

Carla Watkins Fotografo

Nella mia carriera ho subito due riduzioni di stipendio. Otto anni fa ho lasciato Londra per lavorare per l'università locale. Ho subito una riduzione di stipendio di 7.000 sterline, ma ho avuto più tempo da dedicare alle mie attività, alla lettura, agli incontri con gli amici - cose che mi rendono davvero felice e che non costano una fortuna. Più recentemente, nel 2018, ho subito un'altra riduzione per diventare una fotografa a tempo pieno. Guadagno sicuramente meno, ma sono stata cosìSono molto più felice del fatto che le mie spese casuali siano diminuite in modo massiccio. Non cerco più di sentirmi meglio comprando vestiti, materiali artigianali, trucchi ecc. Ho intenzione di costruire il mio reddito ben oltre quello che guadagnavo con il mio ultimo lavoro giornaliero, ma al momento sono una persona molto più felice nonostante un reddito molto ridotto.

Sue Bordley, Autore

Guadagnavo quattro volte quello che guadagno ora, ma ero infelice al punto da avere un esaurimento nervoso. Alla fine ho lasciato l'insegnamento e ho inseguito il mio sogno di diventare un'autrice. Tre romanzi (che sono tutti entrati nella Top 40 di Amazon, di cui due nella Top 10), diverse poesie pubblicate, apparizioni in librerie (tra cui Waterstones) e interviste radiofoniche locali e nazionali alla BBC e un libro per bambini nellaDopo la pipeline, me la cavo bene.

Gli autori indipendenti non guadagnano molto, ma la mia salute mentale è molto più ricca di quanto non lo sia mai stata. Spendevo i miei soldi in borse e Jimmy Choo solo nel vano tentativo di alleviare la mia depressione, quindi oggi sto molto meglio.

Emily Shaw, fondatrice dell'agenzia

Per tre volte ho subito una riduzione significativa dello stipendio e, sebbene ogni volta sia stato snervante, non ho rimpianti.

Guarda anche: Cura della gotta in 10 minuti - I modi più rapidi per curare la gotta

Ho sempre amato l'emozione di aiutare le nuove idee a decollare e a trasformarsi in aziende. Nonostante avessi un ottimo ruolo di digital manager per un marchio di bellezza leader a livello mondiale, questo prurito imprenditoriale doveva essere soddisfatto. Nel 2014 ho deciso di lasciare il mio lavoro e di diventare freelance. Tuttavia, a circa due anni dall'inizio della mia attività di freelance, uno dei miei clienti mi ha chiesto di unirmi al loro team interno e mi ha offerto un'allettante offerta di lavoro.Lusingata, accettai il lavoro perché ero già emotivamente coinvolta nell'attività, ma il tragitto era lungo e mi ritrovai subito a fare quello che facevo prima, solo su scala più ampia. Ricordo di aver pensato che non era per questo che avevo deciso di lavorare per me stessa e che volevo avere più controllo su come impiegare il mio tempo. Così me ne andai e per la seconda volta avrei ricominciato da zero con poche risorse.sicurezza finanziaria.

L'ultima riduzione di stipendio l'ho subita quando ho deciso di espandere l'azienda, Tribe Digital, e di investire nel personale alla fine del 2019. Guidare un nuovo team e far crescere un'azienda durante la pandemia è stata un'enorme prova di coraggio, ma nonostante le sfide, fare il passo di assumere dipendenti è stata un'esperienza fantastica e di cui sono incredibilmente orgoglioso.

Il tempo è l'unica cosa di cui non si può fare a meno, quindi sono contento di aver corso qualche rischio finanziario. Sono molto più felice di sapere che ho dato il meglio di me per creare qualcosa di speciale e la sensazione di entrare nel nostro ufficio con il cane e salutare il team ogni mattina è un'emozione difficile da battere, indipendentemente dallo stipendio.

Michael Onge, Finanza

Sono stata licenziata due volte. Queste esperienze hanno messo alla prova la mia mentalità, le mie priorità e mi hanno aiutato a valutare ciò che era necessario nella vita. Mi hanno insegnato ad apprezzare gli amici e la famiglia che erano lì per sostenermi, a differenza di altri che mi hanno tagliato fuori quando si sono resi conto che non potevo più tenere il loro stile di vita.

Ho imparato a rivalutare la mia carriera e a concentrarmi su ciò che volevo veramente fare. Ho accettato un pacchetto in cui guadagnavo molto meno rispetto a otto anni prima, ma ero felice di accettare. Avere uno stipendio più basso significa semplicemente rivedere il proprio stile di vita e dare priorità a ciò che è importante. Di conseguenza, si diventa anche molto più compassionevoli nei confronti di chi è meno abile di noi. Sento sempre che le cose sonoche devono accadere nella vita per insegnarci delle lezioni.

Hettie Holmes, redattore

Per due volte nella mia carriera ho accettato un taglio dello stipendio per seguire la mia passione per il settore del benessere. Sebbene la prima volta non mi abbia reso esattamente più felice, l'esperienza mi ha insegnato molto e mi ha fatto intraprendere una traiettoria di carriera che mi ha portato al punto in cui mi trovo oggi. La seconda volta è stata per avviare un'attività in proprio e, a cinque anni di distanza, non sono mai stata così felice.Non avrei un grosso stipendio, ma non realizzerei il mio sogno di fare ciò che amo e di crescere una famiglia in riva al mare.

I miei costi di vita in campagna sono molto più bassi. Invece di cercare stimoli con lo shopping e le uscite, faccio delle belle passeggiate con il mio cane. Anche se non ho i soldi da spendere in vestiti e vacanze, ho la fortuna di avere alcuni vantaggi con il mio lavoro - e ho la scusa migliore per vivere nel mio abbigliamento attivo.

Vivere nei limiti delle proprie possibilità non è una cosa così negativa: quando si guadagna meno ma si ama ciò che si fa, si inizia a capire cosa è davvero importante.

Immagine principale: Shuttershock

Trovate la vostra dose settimanale di DOSE qui: ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Vivere all'interno dei propri mezzi può limitare le proprie opportunità?

Non necessariamente: può richiedere una maggiore creatività e intraprendenza nel trovare modi per raggiungere i propri obiettivi, ma può anche portare a opportunità più soddisfacenti e sostenibili.

È possibile vivere con i propri mezzi e godersi la vita?

Assolutamente sì. Vivere nei limiti delle proprie possibilità non significa sacrificare tutti i piaceri, ma dare priorità a ciò che è importante e trovare il modo di godersi la vita senza spendere troppo.

In che modo vivere con i propri mezzi può giovare al vostro futuro?

Vivere nei limiti delle proprie possibilità può aiutare a risparmiare per le emergenze, la pensione e altri obiettivi a lungo termine, oltre a evitare debiti e stress finanziario in futuro.

È mai troppo tardi per iniziare a vivere nei limiti delle proprie possibilità?

No, non è mai troppo tardi per iniziare. Può richiedere alcuni aggiustamenti e sacrifici, ma non è mai troppo tardi per prendere il controllo delle vostre finanze e iniziare a vivere una vita più felice e soddisfacente.

Michael Sparks

Jeremy Cruz, noto anche come Michael Sparks, è un autore versatile che ha dedicato la sua vita a condividere la sua esperienza e conoscenza in vari domini. Con una passione per il fitness, la salute, il cibo e le bevande, mira a consentire alle persone di vivere la loro vita migliore attraverso stili di vita equilibrati e nutrienti.Jeremy non è solo un appassionato di fitness, ma anche un nutrizionista certificato, assicurando che i suoi consigli e le sue raccomandazioni siano basati su una solida base di competenza e comprensione scientifica. Crede che il vero benessere si raggiunga attraverso un approccio olistico, che comprende non solo la forma fisica ma anche il benessere mentale e spirituale.Come ricercatore spirituale, Jeremy esplora diverse pratiche spirituali da tutto il mondo e condivide le sue esperienze e intuizioni sul suo blog. Crede che la mente e l'anima siano importanti quanto il corpo quando si tratta di raggiungere il benessere generale e la felicità.Oltre alla sua dedizione al fitness e alla spiritualità, Jeremy ha un vivo interesse per la bellezza e la cura della pelle. Esplora le ultime tendenze nel settore della bellezza e offre suggerimenti e consigli pratici per mantenere la pelle sana e migliorare la bellezza naturale.Il desiderio di avventura ed esplorazione di Jeremy si riflette nel suo amore per i viaggi. Crede che viaggiare ci permetta di ampliare i nostri orizzonti, abbracciare culture diverse e imparare preziose lezioni di vitalungo la strada. Attraverso il suo blog, Jeremy condivide consigli di viaggio, raccomandazioni e storie stimolanti che accenderanno la voglia di viaggiare nei suoi lettori.Con una passione per la scrittura e una vasta conoscenza in più aree, Jeremy Cruz, o Michael Sparks, è l'autore di riferimento per chiunque cerchi ispirazione, consigli pratici e un approccio olistico ai vari aspetti della vita. Attraverso il suo blog e il suo sito web, si impegna a creare una comunità in cui le persone possano riunirsi per sostenersi e motivarsi a vicenda nel loro viaggio verso il benessere e la scoperta di sé.