Che cosa succede davvero in un ritiro psichedelico?

 Che cosa succede davvero in un ritiro psichedelico?

Michael Sparks

Alcuni ritiri di benessere nella vita reale usano droghe psichedeliche come terapia per i loro ospiti, proprio come la Tranquillum House in Nove perfetti sconosciuti. Anche se questa storia è pura finzione, le pratiche di benessere di cui Masha si vanta sono usate in ritiri reali. Abbiamo parlato con persone che hanno realmente partecipato a un ritiro psichedelico per sapere cosa aspettarsi...

Che cos'è un ritiro psichedelico?

Un ritiro psichedelico utilizza varie medicine vegetali per favorire una guarigione ottimale a livello fisico, emotivo, mentale e spirituale. Se si è cresciuti in Amazzonia, le piante utilizzate come medicina curativa sono, tra le altre, l'Ayahuasca o il San Pedro/Wachuma. La medicina vegetale occidentale è la Psilocibina, spesso chiamata fungo magico. Le persone si riuniscono in profondo rispetto della pianta per chiedere einiziare il processo di guarigione, spiega Selda Goodwin, guaritrice spirituale ed energetica @seldasoulspace.

Quanto durano?

I ritiri possono durare da due notti a due settimane, mentre alcuni ritiri indigeni durano un mese o più.

Cosa prevedono i ritiri psichedelici?

Se condotte sotto la giusta guida, queste "cerimonie" sono considerate altamente rituali e non vengono prese alla leggera. A seconda del ritiro e dello sciamano che le conduce, ci può essere una cerimonia per sera in cui le piante vengono somministrate in base alla precedente esperienza e alla posizione di salute di qualcuno.

In un ritiro di Ayahuasca, le giornate sono spesso dedicate al sonno, al riposo, ai circoli di condivisione (cibo minimo) e le serate sono riservate alle cerimonie e alle preghiere/canti. Durante una cerimonia il gruppo beve la medicina o mangia una pianta e si mette in profonda meditazione finché la medicina non inizia a funzionare.

Parti del cervello altrimenti inattive diventano canali aperti. Inizia così il "viaggio" o, come alcuni lo chiamano, il "trip" o l'esperienza psichedelica. Preferisco non chiamarle in altro modo se non cerimonie, perché non le considero alla stregua di quelle che assumono droghe per sballarsi. Le cerimonie sono molto personali, quindi ogni individuo proverà sensazioni, emozioni e reazioni corporee molto diverse.Spesso i gruppi si siedono in cerchio, al buio, in un ambiente sicuro che è stato benedetto dallo sciamano, il quale, in quanto guaritore, ha il dovere di mantenere un ambiente sicuro per le esperienze.

Quali sono state le sue esperienze migliori?

La mia esperienza migliore è stata quella di un guaritore peruviano di nome Ricardo. Ha lasciato la sua casa all'età di 11 anni per viaggiare, imparare e condividere la sua guarigione. È molto professionale e si preoccupa davvero della salute e del benessere di ogni persona. Dal momento in cui ho accettato lo spazio, ho pregato per sei mesi affinché la medicina fosse gentile e delicata - la mia esperienza è iniziata molto prima del ritiro. Ho anche ricevuto segni cheLe nostre azioni e i nostri pensieri intorno alla medicina contribuiscono al nostro "viaggio". Ho anche seguito per diverse settimane una dieta speciale che elimina la tossicità e prepara il corpo alla medicina.

Come si sente chi se ne va?

Il corpo e la mente hanno bisogno di tempo per integrare ciò che è accaduto: si può uscire sentendosi chiari, leggeri ed eccitati, ma se qualcuno ha sopportato dolore e sofferenza, il risultato all'uscita sarà ovviamente molto diverso.

Dovrebbero andare tutti?

No, assolutamente no. Oggi la medicina viene somministrata e usata con noncuranza. Io sapevo di essere chiamata dalla medicina, detta Madre, da circa sei anni, ma non volevo andarmene senza sapere il perché. Non è un'occasione per sballarsi, né una via d'uscita dalla sofferenza. Devi essere davvero sicuro che sia giusta per te e che tu sia in grado di assumerti la responsabilità di ciò che può arrivare.Dopo. La guarigione è un processo e non avviene da un giorno all'altro, quindi anche se avete delle visioni illuminate o un'esperienza oscura, spesso è un riflesso del punto in cui vi trovate nella vita.

Le persone dovrebbero andare solo con sciamani o guide di ritiri raccomandati. Ci sono stati così tanti casi sfortunati in cui le persone si sono ammalate e hanno sofferto terribilmente perché troppe persone si etichettano come "sciamani". Fate i compiti a casa e chiedetevi perché volete veramente andare.

I ritiri esperienziali sono organizzati dalla Psychedelic Society UK. Sebastian vi ha partecipato e condivide i suoi pensieri qui di seguito.

"I ritiri psichedelici sono ritiri in cui i partecipanti, per motivi terapeutici, spirituali o ricreativi, ingeriscono una medicina vegetale (ayahuasca o psilocibina-funghi) e lo fanno in modo cerimoniale, assistiti e curati da facilitatori".

Ho partecipato a due ritiri psichedelici, entrambi "Experience Retreats" in Olanda, gestiti dalla Psychedelic Society UK. Il primo è durato quattro giorni, l'altro cinque.

In generale, ci sono un giorno di preparazione, un giorno di cerimonia e un giorno di integrazione, ciascuno con attività ed esercizi appropriati.

Guarda anche: Una manicure al CBD può essere proprio quello che vi serve

Durante la cerimonia, ognuno prepara i tartufi alla psilocibina e trova un posto nella stanza della cerimonia. Poi ognuno prepara il tè con i tartufi e lo beve. Il dosaggio varia e viene discusso in anticipo con il facilitatore assegnato. La maggior parte delle persone opta per un dosaggio che induce molte allucinazioni, una distorsione del senso dello spazio e del tempo e una perdita del senso di sé.e/o un senso di connessione con tutto.

Ho avuto molte esperienze straordinarie in un ritiro psichedelico: connessioni con esseri umani meravigliosi, viaggi profondamente profondi e magici pieni di visioni e intuizioni. Non ho avuto esperienze davvero negative. Esperienze impegnative, dolorose e tristi, sì, ma niente di troppo terrificante.

Dopo i ritiri, mi sento incoraggiata e ispirata a presentarmi alla vita e a gravitare verso la gentilezza e l'amore. Rientrare nel mondo moderno, dove tutti sono così irregolari e ansiosi, può essere un po' scoraggiante.

Per vostra informazione, i tartufi di psilocibina e funghi sono legali nei Paesi Bassi, dove si svolgono questi ritiri".

Elise Loehnen è il responsabile dei contenuti di Goop

"Ho trovato la mia esperienza psichedelica - e quelle che ho avuto dopo aver realizzato lo spettacolo - trasformativa. È stato l'equivalente di anni di terapia racchiusi in un'unica seduta. Ciò che è stato più importante dell'esperienza in sé, però, è stato il processo di integrazione. Le parti di essa su cui non ho lavorato nei mesi successivi, le ho perse. Penso che gli psichedelici, nel giusto contesto, conun supporto terapeutico appropriato, può far scendere la scala dal cielo. E poi sta a voi afferrare il filo e arrampicarvi".

Nota: sono non legale nel Regno Unito, quindi fate bene i conti.

Da Charlotte

Trovate la vostra dose settimanale di DOSE qui: ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Immagine principale - Laboratorio Goop

Un ritiro psichedelico è sicuro?

I ritiri psichedelici sono generalmente sicuri se condotti da professionisti qualificati in un ambiente controllato. Tuttavia, il consumo di sostanze psichedeliche comporta dei rischi.

Quali sono i benefici di un ritiro psichedelico?

I benefici di un ritiro psichedelico includono una maggiore consapevolezza di sé, una migliore salute mentale e una più profonda comprensione di se stessi e del mondo circostante.

Chi può partecipare a un ritiro psichedelico?

I ritiri psichedelici sono generalmente aperti a persone che godono di buona salute fisica e mentale e non assumono farmaci che potrebbero interagire con le sostanze psichedeliche.

Guarda anche: Astrologia per principianti: svelare il potere del proprio tema natale

Michael Sparks

Jeremy Cruz, noto anche come Michael Sparks, è un autore versatile che ha dedicato la sua vita a condividere la sua esperienza e conoscenza in vari domini. Con una passione per il fitness, la salute, il cibo e le bevande, mira a consentire alle persone di vivere la loro vita migliore attraverso stili di vita equilibrati e nutrienti.Jeremy non è solo un appassionato di fitness, ma anche un nutrizionista certificato, assicurando che i suoi consigli e le sue raccomandazioni siano basati su una solida base di competenza e comprensione scientifica. Crede che il vero benessere si raggiunga attraverso un approccio olistico, che comprende non solo la forma fisica ma anche il benessere mentale e spirituale.Come ricercatore spirituale, Jeremy esplora diverse pratiche spirituali da tutto il mondo e condivide le sue esperienze e intuizioni sul suo blog. Crede che la mente e l'anima siano importanti quanto il corpo quando si tratta di raggiungere il benessere generale e la felicità.Oltre alla sua dedizione al fitness e alla spiritualità, Jeremy ha un vivo interesse per la bellezza e la cura della pelle. Esplora le ultime tendenze nel settore della bellezza e offre suggerimenti e consigli pratici per mantenere la pelle sana e migliorare la bellezza naturale.Il desiderio di avventura ed esplorazione di Jeremy si riflette nel suo amore per i viaggi. Crede che viaggiare ci permetta di ampliare i nostri orizzonti, abbracciare culture diverse e imparare preziose lezioni di vitalungo la strada. Attraverso il suo blog, Jeremy condivide consigli di viaggio, raccomandazioni e storie stimolanti che accenderanno la voglia di viaggiare nei suoi lettori.Con una passione per la scrittura e una vasta conoscenza in più aree, Jeremy Cruz, o Michael Sparks, è l'autore di riferimento per chiunque cerchi ispirazione, consigli pratici e un approccio olistico ai vari aspetti della vita. Attraverso il suo blog e il suo sito web, si impegna a creare una comunità in cui le persone possano riunirsi per sostenersi e motivarsi a vicenda nel loro viaggio verso il benessere e la scoperta di sé.